Visita guidata in Costiera Amalfitana
Guida Turistica Campania > Tours > Visita guidata in Costiera Amalfitana

Visita Guidata Costiera Amalfitana

Con il nome Costiera Amalfitana si definisce il versante meridionale della Penisola Sorrentina che delimita a nord il golfo di Salerno. E’ un ambiente tra i più famosi e incantevoli d’Italia per la spettacolarità del paesaggio. Sospesa sul Mar Tirreno alle pendici dei monti Lattari, tra vallate, promontori, calette e spiagge. In Costiera le coltivazioni, gli orti e i giardini sono stati impiantati su terrazzamenti frutto di lavori secolari. Perfetto esempio di paesaggio mediterraneo, con uno scenario di grandissimo valore culturale e naturale dovuto alle sue caratteristiche topografiche e alla sua evoluzione storica.
La Costiera Amalfitana, per le sue peculiarità, è stata dichiarata nel 1997 dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanita’.
L’area si estende per 11.321 ettari tra il Golfo di Napoli e il Golfo di Salerno e conta 13 comuni: Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti, Vietri sul Mare.
I paesi, che si estendono da Vietri sul Mare a Positano, sono collegati dalla Strada Statale 163 Amalfitana, considerata una delle più belle strade dello nostro Paese, costruita in epoca borbonica.
La Costiera Amalfitana, nota anche come “divina”, sorprende con il suo paesaggio spettinato e selvaggio, caratteristica comune di tutti i paesi costieri. Si tratta di piccole perle preziose incastonate nella roccia, le cui costruzioni si trovano a picco sul mare, ognuna diversa dall’altra, ognuna con le sue tradizioni e le sue peculiarità volte a renderle uniche.
L’incantevole paese di Vietri sul Mare, porta d’ingresso della Costiera Amalfitana per chi viene da Salerno, famoso soprattutto per la produzione di ceramiche artistiche e di rivestimento. Cetara (dal latino Cetaria, tonnara) antico e caratteristico centro abitato da marinari e pescatori, dove fin dall’epoca romana vi erano impiantate le cetarie per l’allevamento e la lavorazione del pesce. Al largo di Cetara si riconoscono gli scogli conici detti per la loro somiglianza i Due Fratelli. A seguire l’altro borgo di pescatori, Maiori, la cui conformazione ricorda un ventaglio rovesciato, le cui estremità toccano il mare. Qui si trova la spiaggia più bella della Costiera Amalfitana ed il tratto sabbioso più lungo. Maiori anticamente denominata Reginna fu detta Maior per distinguerla dalla vicina Minori (Reginna Minor). Minori è definito l’Eden della Costiera per il clima ventilato e fresco. L’antica Reginna Minor fu un importante arsenale al tempo della repubblica di Amalfi. La Villa Romana attesta che Minori in epoca imperiale romana fu anche una notevole località di soggiorno.
Vari i villaggi montani della Costiera amalfitana come: Tramonti, Scala, conosciuta per le caratteristiche “scale”, che sono l’unico mezzo con il quale si può girare in paese, e Ravello adagiato a 350 metri di quota, uno degli incanti della costiera per l’eleganza delle sue ville, con i giardini di villa Rufolo e villa Cimbrone che si aprono su panorami mozzafiato. In una piccola insenatura, stretta fra alte pareti rocciose quasi a picco e il mare troviamo Atrani, uno dei borghi più belli d’Italia. Tra i luoghi più famosi però c’è Amalfi. La Costiera Amalfitana prende il suo nome proprio da questa cittadina che fu la prima delle quattro repubbliche Marinare. Un’antica leggenda narra che sia stata fondata da Ercole, figlio di Giove, per amore della donna che gli aveva rapito il cuore e che aveva gli occhi azzurri come il mare che guardava. Il luogo più importante è la piazza dove si trova il Duomo di Sant’Andrea con il campanile e il Chiostro del Paradiso. A seguire il paese abbracciato dagli scogli, celebre per la Grotta dello Smeraldo e la squisita sfogliatella Santa Rosa: Conca dei Marini. Un tempo Conca dei Marini, che sorge a fianco del fiordo di Furore, era solo un borgo di pescatori, oggi vive anche di turismo senza perdere il proprio fascino. La bellezza di Furore è più nascosta rispetto agli altri borghi. Furore, come molti paesi della Costa di Amalfi, è caratterizzata da una zona abitata a monte e da un nucleo sulla costa, la marina di Furore, meglio conosciuta come Fiordo di Furore. Attraversando la graziosa Praiano, il paese dei tramonti più romantici della Costiera Amalfitana e le sue spiagge gioiello Marina di Praia e Cala della Gavitella, si giunge a Positano, luogo di villeggiatura fin dall’epoca dell’Impero Romano, con le sue bianche case degradanti verso il mare. Tipici i suoi piccoli corsi ricchi di botteghe, dove poter acquistare prodotti dell’artigianato locale, ma anche le tantissime “scalinate” che dall’alto del paese giungono in basso alla spiaggia.


INDICAZIONI STRADALI
  • Destinazione:Costiera Amalfitana
    • Durata:4h
    • Tipologia:Naturalistico/Cultur,
    • Percorso:Impegnativo
  • PREZZO :

CONTATTAMI
PER INFO E PRENOTAZIONI

Per accettazione della Privacy*

CHIAMAMI
Inserisci il tuo NUMERO e sarai RICHIAMATO

Per accettazione della Privacy*

visita guidata Costiera Amalfitana

Il percorso della visita

 

Visita mezza giornata
(circa 4 ore)

Ravello – la città della musica
(Villa Rufolo, Villa Cimbrone, il duomo di Santa Maria Assunta)

Amalfi – antica repubblica marinara
(Il Duomo e il chiostro del Paradiso, Museo della carta di Amalfi)
Visita intera giornata
(circa 8 ore)

​Vietri sul Mare e l’arte della ceramica

​Ravello – la città della musica
(Villa Rufolo, Villa Cimbrone, il duomo di Santa Maria Assunta)

Amalfi – antica repubblica marinara
(Il Duomo e il chiostro del Paradiso, Museo della carta di Amalfi)

Positano – un piccolo gioiello affacciato sul Mediterraneo
(La chiesa di Santa Maria Assunta, le torri di guardia, la marina, i vicoli)


Orari e costi

 

Gli orari di ingresso ai luoghi sono consultabili >>>qui<<<. Per il costo della visita guidata contattaci >>> qui <<< oppure telefonicamente al 3493818730, ti offriremo il miglior servizio al miglior costo.


 

Punto d’incontro

 

La guida attenderà i visitatori nelle vicinanze della stazione Salerno FS, in piazza Vittorio Veneto.


Dopo la visita guidata

 

Terminata la visita, ci si potrà fermare tra le botteghe per fare shopping o nei bar / ristoranti dove sarà possibile apprezzare la cucina tipica locale. In alternativa, sarà possibile chiedere alla guida le indicazioni per dirigersi in qualsiasi altro posto si desideri andare.


Cosa fare in Costiera Amalfitana

 

A seconda della stagione sono innumerevoli le attività che si possono fare in costiera, ma quelle da non perdere sono un suggestivo tour tra i limoneti presenti nelle terrazze, un laboratorio alla scoperta della lavorazione delle ceramiche, una passeggiata nel Sentiero degli Dei o un giro in barca. La guida vi suggerirà la migliore attività a seconda delle proprie esigenze.

Come raggiungere la Costiera Amalfitana

 

In aereo:
Aeroporto internazionale di Napoli Capodichino
Ufficio informazioni e assistenza clienti

In treno:
La stazione più vicina è Salerno e Vietri sul Mare a Est.
www.trenitalia.it

In bus:
Autobus di linea SITA: linea Amalfi – Salerno; linea Amalfi – Agerola – Napoli; linea Amalfi – Positano – Sorrento – Napoli;

In treno:
Stazione Ferroviaria di Salerno www.trenitalia.it ​www.italotreno.it


5 out of 5

Valentina Verga grazie ancora per la professionalità, disponibilità e cortesia sei stata una guida bravissima ricca di informazioni. Laura

Laura
26 novembre 2018
5 out of 5

Guida molto preparata e chiara. Brava Valentina.

Vincenzo Squillante
4 novembre 2018
5 out of 5

Siamo stati alla Certosa di Padula il 13/10, eravamo un gruppo di otto persone e siamo state tutte molto soddisfatte dalle esaurienti spiegazioni di Valentina. Complimenti e grazie!

MARZIA BELLERI
16 ottobre 2018
5 out of 5

Valentina ci ha accompagnato alla scoperta della Certosa con professionalità e tanta simpatia rendendo la visita molto piacevole Bravissima e grazie di cuore. Alla prossima ( magari ad Amalfi…). Daniela

Daniela
7 aprile 2018
5 out of 5

Ho contattato Valentina Verga per una visita alla Certosa di Padula con un gruppo di amici.Valentina non è solo una guida eccellente, ma una persona davvero speciale,capace di far gustare la storia, l’arte ,con competenza e professionalità. Grazie Valentina

Fabrizio martora
20 marzo 2018
5 out of 5

Valentina Verga guida eccellente sembrava stessimo vivendo in quel momento quello che lei spiegava posto bellissimo bravissima Vale 4 marzo 2018 gruppo accompagnato dalla signora Enza Corato Bari

Raffaella Scaringella
5 marzo 2018
5 out of 5

Visita molto piacevole ed istruttiva grazie alle spiegazioni della nostra guida Sig.na Valentina che era molto preparata. Non c’era moltissima gente forse è poco pubblicizzata meriterebbe di più tenendo in considerazione che è la 2^ Certosa (dopo quella di Grenoble) piu’ grande in Europa.

Anna F.
4 novembre 2017

Oggi abbiamo visitato la certosa in compagnia della guida Valentina, una simpaticissima e preparatissima ragazza. Certamente ha meritato il massimo dei voti. Ci ha saputo illustrare in un modo molto chiaro e professionale l’ambiente storico. Consiglio vivamente la scelta della guida turistica Valentina perchè siamo rientrati a casa arricchiti di

Filomena Acciardi
22 ottobre 2017

Ricostruzione fresca e spligliata di un’epoca lontana e a tratti inquietante Brava Valentina!

Vania Rossi
1 agosto 2017

Valentina è una guida professionalmente molto preparata ed allo stesso tempo carismatica, ti coinvolge ed entusiasma nella visione di posti stupendi della penisola campana. Continua così! Emiliana, Francesca, Francesco, Manuela

Francesca Marcheggiani
1 luglio 2017

Valentina Verga ci hai portato nel passato con maestria e ci hai fatto capire come si viveva nella Certosa poi ci hai illustrato i particolari architettonici e l’ambientazione storica Bravissima Grazie

Giuseppe
12 giugno 2017

Valentina Verga é stata un’ottima guida nella visita alla Certosa di Padula: gentile, simpatica, disponibile e preparata. Mi rivolgerò a lei per eventuali altre visite in zona

Lucia Nocera
12 giugno 2017

Guida eccellente in un posto davvero splendido. Grazie Valentina anche per la disponibilità e versatilità con le esigenze di un gruppo variegato. Ha letteralmente ipnotizzato tutti da 3 anni a 60

Marianna De Luca
12 maggio 2017

Molto competente, simpatica e disponibile Valentina ci ha fatto capire come si svolgeva la vita nella certosa di Padula, oltre ad illustrarci le opere in essa contenute

Carmine
2 maggio 2017

Valentina ci ha accompagnato durante la visita alla Certosa di Padula in maniera impeccabile. Guida appassionata e molto preparata, simpatica e disponibile per qualsiasi chiarimento.

Camilla
2 maggio 2017

Valentina è stata una guida veramente squisita, simpatica ed estremamente preparata. Ci ha guidato in un’esperienza unica con sapienza e divertimento. Sicuramente il mio gruppo la richiamerà per altri percorsi

Leda
1 aprile 2017

Da anni per conto del movimento ecclesiastico cui appartengo, Cursillos di Cristianità, organizzo gite in Italia e all’estero. Per ogni città e luogo visitato finora non ho mai fatto a meno di una guida autorizzata che potesse illustrarci luoghi e monumenti del posto. Quest’anno mi è stato chiesto dall’USELTE, associazione

Prof. Di Pietro Giuseppe Da Benevento
11 marzo 2017
5 out of 5

Per cogliere appieno le sfaccettature storico-artistiche che stanno dietro un luogo religioso prima ancora che d’arte, c’è bisogno di una persona preparata, ma soprattutto capace di mantenere su di sé l’attenzione di gente spesso sprovvista di ogni tipo di informazione. Grazie Valentina per così tanta efficienza e professionalità, hai saputo

Marica Natuzzi
7 marzo 2017

Bravissima!!

Gennaro
10 febbraio 2017

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TOUR VIDEO


  • guidaturistica.campania.it
    5.0
    powered by Facebook
    Cataldo Maltese
    Cataldo Maltese
    2018-12-03T09:59:30+0000
    Professionale, gentile e simpatica. Una guida preparata che ha intrattenuto benissimo il gruppo.
    Massimo Albanese
    Massimo Albanese
    2018-11-20T13:17:04+0000
    La sig Valentina e stata bravissima nel mostrarci la vita dei certosini siamo rimasti molto soddisfatti tutto il gruppo della Puglia



  • LO SAPEVI CHE...

    ✅ⓘ► 7 ottobre 2018 è #domenicalmuseo – Visita guidata alla Certosa di Padula –

    #DomenicalMuseo, giornata in cui la Certosa di San Lorenzo a Padula e tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore

    ✅ⓘ► 2 settembre 2018 è #domenicalmuseo – Visita guidata alla Certosa di Padula –

    #DomenicalMuseo, giornata in cui la Certosa di San Lorenzo a Padula e tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore

    X agosto Certosa di Padula, la leggendaria frittata delle 1000 uova per accogliere il Re e la magia delle lacrime dal cielo.

    Un’antica leggenda narra che presso la Certosa di San Lorenzo a Padula, per il passaggio del re Carlo V di Spagna, di ritorno dalla vittoriosa battaglia di Tunisi, i monaci certosini prepararono per

    VISITE GUIDATE PERSONALIZZATE PER:

    Agenzie Viaggi e Tour Operators / Scuole / Grandi gruppi / Famiglie/ Coppie / Disabili sensoriali / Parrocchie / Aziende