Ingresso gratuito alla Certosa di Padula
Guida Turistica Campania > Tours > Ingresso gratuito alla Certosa di Padula

Certosa di Padula

La Certosa di San Lorenzo è un ex monastero, oggi uno dei complessi monumentali più grandi dell’Italia meridionale, patrimonio UNESCO e tra i più vasti in Europa. La costruzione, iniziata per volere di Tommaso Sanseverino nel 1306, durò fino al ‘700. Dall’atrio, dominato dalla grande facciata barocca, si passa alle scuderie, alle officine, alla farmacia e alle cantine. La chiesa conserva gli altari con le raffinate decorazioni policrome in scagliola con inserti in madreperla, gli affreschi del XVI – XVIII secolo, il pavimento a maioliche settecentesche, i cori lignei intagliati e intarsiati del primo Cinquecento. Magnifico lo spettacolo del chiostro grande: iniziato nel ‘600 e terminato alla fine del ‘700, presenta due ordini di portici e ben 84 archi. Lungo il portico si aprono i quartieri dei certosini ed in fondo, in una torre ottogonale, lo scenografico scalone ellittico. Il chiostro, con i suoi 12.000 metri quadrati, è uno dei più grandi del mondo. Oggi la Certosa è di proprietà dello Stato Italiano ed è gestita dal Polo Museale della Campania.


Il percorso della visita

 

I visitatori inizieranno il tour con la guida dalla corte esterna della Certosa da cui apprezzeranno la fantastica facciata per poi proseguire, attraversando la biglietteria, nel chiostro della Foresteria, nelle cappelle, nella Chiesa e nella Sacrestia. Si continua con la sala delle campane, la sala del Capitolo e la sala del Tesoro. Dal chiostro del cimitero antico si accede alla Cappella del Fondatore e al Refettorio per poi soffermarsi nella Cucina. La visita guidata prosegue verso il Quarto del Priore, la famosissima scala elicoidale ed il chiostro più grande d’Europa. Si conclude nel suggestivo scalone ellittico vanvitelliano. Alcuni ambienti come la Biblioteca e le Cantine sono visitabili solo previa autorizzazione all’accesso da parte della direzione del monumento.
Si potranno visitare liberamente il museo archeologico provinciale della Lucania occidentale (accesso gratuito), le celle dei monaci con le installazioni di arte contemporanea (previa richiesta d’apertura).


Orari e costi

 

Gli orari di ingresso ai luoghi sono consultabili >>>qui<<<. Per il costo della visita guidata contattaci >>> qui <<< oppure telefonicamente al 3493818730, ti offriremo il miglior servizio al miglior costo.

INDICAZIONI STRADALI
    • Durata:2h
    • Tipologia:ex monastero
    • Percorso:semplice
  • PREZZO :

CONTATTAMI
PER INFO E PRENOTAZIONI

Per accettazione della Privacy*

CHIAMAMI
Inserisci il tuo NUMERO e sarai RICHIAMATO

Per accettazione della Privacy*

 

Visita guidata alla Certosa di Padula

Punto d’incontro

 

La guida attenderà i visitatori presso il parcheggio custodito nelle immediate vicinanze del monumento, per poi dirigersi verso la corte esterna della Certosa apprezzando la vista della città di Padula dal basso. Durante il percorso di accesso al monumento è previsto un ingresso riservato per i diversamente abili, attraversando parte del parco certosino.


Dopo la visita guidata

 

Terminata la visita, si  attraverserà parte del Parco della Certosa, dove ci si potrà fermare per consumare il pranzo a sacco. Proseguendo verso l’uscita, nella corte esterna della Certosa si avrà l’occasione di acquistare souvenirs o di fermarsi nei bar / rosticceria. Nelle immediate vicinanze del monumento sono presenti ristoranti ed agriturismi dove sarà possibile apprezzare la cucina tipica locale. In alternativa, sarà possibile chiedere alla guida le indicazioni per dirigersi in qualsiasi altro posto si desideri andare.


Cosa fare a Padula

 

La Città di Padula offre una vasta scelta di musei, chiese e siti storici. Partendo dalle porte del paese si potrà visitare liberamente il Battistero Paleocristiano di San Giovanni in Fonti, unico al mondo costruito su una sorgente d’acqua usata per i battesimi. Su richiesta sarà possibile visitare il trecentesco Convento di San Francesco, solitamente aperto la domenica mattina per la santa messa.

Proseguendo verso il centro antico si potrà accedere gratuitamente al Sacrario dei Trecento di Carlo Pisacane. In località Costa il panorama è suggestivo e merita una sosta anche per una bevuta alla vicina fontana da cui sgorga la purissima acqua che arriva nelle case padulesi.

Lasciando la propria autovettura nei pressi della chiesa Madonna del Carmine, area anche detta “la croce”, si potrà passeggiare nel centro storico apprezzandone gli scorci, i portali in pietra, le strettoie ed i negozietti che vendono i prodotti tipici del posto. Se siete amanti dell’archeologia, della storia risorgimentale e del brigantaggio la tappa obbligata è presso il Museo Civico Multimediale, nelle immediate vicinanze del Municipio, pieno cuore del centro storico, dov’è presente anche la chiesa Madre.

Nei pressi del museo civico sono presenti il Museo del Cognome ed il Museo dei Presepi. Si attraversa il borgo antico per poi visitare la Casa-Museo del poliziotto antimafia Joe Petrosino. Proseguendo ci si potra fermare nella piazza principale del paese, dove sono presenti bar ed attività commerciali. Si risale verso “la croce” per riprendere la propria autovettura. Per gli amanti dell’enogastronomia, con un food tour sono visitabili alcune aziende agricole del Vallo di Diano / Tanagro. Nei dintorni di Padula sono presenti numerosi musei visitabili anche gratuitamente.


Come raggiungere la Certosa di Padula

 

Lo svincolo autostradale più vicino è Padula/Buonabitacolo – uscita della ex A3 Salerno-Reggio C., a 100 km in direzione sud dal capoluogo Salerno. E’ possibile raggiungere Padula con i servizi di Trenitalia, la fermata è nei pressi della chiesa di Sant’Alfonso – località bivio di Padula , a circa 3 km dalla Certosa, raggiungibile anche a piedi percorrendo una pista ciclo-pedonale.


  • guidaturistica.campania.it
    5.0
    powered by Facebook
    Sonia Russo
    Sonia Russo
    2019-08-30T10:57:30+0000
    molto brava la nostra guida turistica Giuseppe Verga che ci ha informato sulla vita dei monaci certosini e ci ha mostrato tutte le meraviglie della Certosa di Padula..
    Manola Distasi
    Manola Distasi
    2019-08-30T10:49:00+0000
    Guida consigliatissima: chiaro, esaustivo e disponibile. Assolutamente da scegliere visita guidata con Giuseppe! Un grazie dal gruppo di Gaggiano😊



  • LO SAPEVI CHE...

    La Certosa di Padula in un video di RAI Storia e del Mibact

    La RAI, in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo  ha pubblicato 54 video che illustrano i siti italiani che fanno parte del Patrimonio

    Il Vallo di Diano alla Fiera di Parma con Giuseppe Verga

    La guida turistica Giuseppe Verga è stato l'ambasciatore del  Vallo di Diano alla Fiera di Parma in occasione della 10^ edizione del Salone del Camper, la seconda più importante manifestazione europea

    “Salerno è mia: io la difendo”

    Il 21 settembre, il giorno più importante e più atteso dai salernitani…la festa in onore del Santo patrono Matteo! Matteo: Santo Patrono, Apostolo, Evangelista e Martire. Nel suo vangelo viene

    VISITE GUIDATE PERSONALIZZATE PER:

    Agenzie Viaggi e Tour Operators / Scuole / Grandi gruppi / Famiglie/ Coppie / Disabili sensoriali / Parrocchie / Aziende